Collegamento Hotel Califfo
   
  • 16
  • 6
  • 15
  • 1
  • 5
  • 14
  • 19
  • 12
  • 11
  • 13
  • 17
  • 18
  • 10
  • 7
  • 4
  • 8
  • 2
   

L'Omino Verde

          

          L'OMINO SI RITIRA

 

Quando nascono le rubriche (così come i giornali, le riviste o i siti internet che le ospitano) esse non hanno di norma una data di scadenza; non portano stampigliata la dicitura "da consumarsi preferibilmente entro il ....". L'esperienza insegna però che prima o poi anche loro seguono il destino comune: hanno un termine. L'Omino Verde non fa eccezione. Non intendo dilungarmi sui motivi che hanno portato a ciò, in gran parte sono rintracciabili nelle considerazioni espresse nel pezzo di gennaio 2014 (L'Omino Verde non deve morire); voglio però confermare i due princìpi che la mia coscienza ha ritenuto ineludibili, vale a dire la coerenza ed il rispetto. Coerenza, perché  quando si sceglie di non voler avere a che fare con un qualcosa (anche se potrebbe trattarsi di scelta passeggera) non è lecito ricamarci sopra, come faceva l'Omino. Rispetto, perché l'assenza non permette la conoscenza puntuale di quanto si vorrebbe raccontare ai lettori.  L'Omino Verde abbandona dunque il davanzale della finestra sulla quale è rimasto appollaiato per quasi cinque anni. Grazie di cuore a Anna, e alla sua sensibilità. Grazie a Paolo, e alla sua complicità. Grazie a Carlo, e alla sua arte. Grazie a Nino, e alla sua perizia. Grazie ai lettori, e alla loro stima. L'articolo che chiude questa bella esperienza era già stato scritto prima che fosse presa la decisione definitiva: non ho trovato alcun motivo perché non fosse pubblicato.

 

 

   
© Webmaster RACas