Collegamento Hotel Califfo
   
  • 10
  • 12
  • 2
  • 7
  • 18
  • 5
  • 13
  • 6
  • 8
  • 11
  • 19
  • 16
  • 1
  • 4
  • 14
  • 15
  • 17
   

GIORGIO SCANO

Giorgio Scano

 

Gioco della carta – estemporaneo

Licita – Spigolosa

Presenza al tavolo – seduto a stento

Simpatia – Antiga

 

Figlio di un grande chitarrista e fratello di un famoso violoncellista, non ha saputo rinunciare alla musica, ma invece di deliziare gli amici le ha sempre suonate ai suoi avversari. Ho assistito al suo esordio sulla scena bridgistica. No, anche se non sembra, per colpa solo sua, sono più giovane all’anagrafe e più vecchio bridgisticamente. La sua comparsa sulla scena che conta è avvenuta in un periodo di grande tranquillità per il bridge sardo, con pochi circoli, ruoli tecnici ben definiti, classifiche cristallizzate, verifiche tecniche assodate, Sergio Nurchi imperante. E lui si è inserito come un incolpevole ciclone dei cambiamenti climatici, sovvertendo gran parte delle regole tecniche bridgistiche sino allora in uso e rimescolando le disamine tecniche e di valore.

Pare sia stato lui ad avere decretato la fine della Stayman a favore della Puppet così chiamata da Giorgio in memoria di un vecchio frequentatore del bar Ragno, cioè il luogo dove ha mosso i suoi primi passi, rubando i segreti del gioco un po’ da tutti, da don Michele Carboni buonanima a Gianni Corona, famoso bridgista che non chiamava mai il direttore, sbrigava tutto da sé, alla cui generosità Giorgio ha sempre riconosciuto il suo debito di riconoscenza tecnica.

Proprio al bar Ragno, che gli ha visto muovere i primi passi volevano dedicargli anche una targa ricordo “Giorgio Scano ha giocato qui”, mentre nel bar di fronte lì vicino la targa invece c’è da molto tempo “No, Giorgio Scano ha giocato lì, qui non ha mai messo piede e se non ci credete domandaisiddu”.

Lello Piga, che ora non c’è più e ne approfitto per ricordarlo, a bridge aveva paura di lui, solo di lui, anche se non lo evitava. Ogni volta che Giorgio gli rifilava un pot, all’incirca ogni quattro mesi, gli telefonava a casa anche alle due di notte per ricordargli l’episodio e per questo motivo infatti Lello aveva cominciato a prendere le gocce per non svegliarsi e staccava il telefono, prima che Giorgio la smettesse e provvedesse a passare sotto casa e suonasse il clackson. I vicini di casa quartesi di Lello ormai non si lamentavano più “Ma ita è tottu custu casinu a s’una de notti?” - “Tranquilla, no è nudda. Depi rìessi un atru top de cussu Giorgio Scano” – “Unu top? Ma ita è custu Scano? un agattu?”.

Come succede in Giappone nelle palestre di Karate, dove troneggia la foto di Funakoshi, il padre del karate moderno, così finirà che appenderanno nei vari circoli la foto di Giorgio Scano, il padre del bridge modernissimo.

 

Prossimo appuntamento con...

ROSALBA MIAZZA

   
BRIDGE LO SPORT DELLA MENTE
   

Tornei  

   

Corso di bridge  

   

L' appuntamento del lunedì  

 By Nino Nonnis 

Il nostro sito è lieto di annunciarvi che a partire da lunedì 3 gennaio, con cadenza settimanale e fino a quando continuerà ad arrivarci materiale, Nino Nonnis ci regalerà ritratti e ritrattini di bridgisti a tutti noi conosciuti. Pubblicheremo a scatola chiusa, sapendo che l’ironia e lo spirito goliardico dei racconti di Nino, sono sempre incastonati in un registro di scrittura sempre elegante.

 

   

Orari tornei  

Calendario Tornei Settimanali:

Martedi alle ore 17:00 Torneo Simultaneo Light collegato al Grand Prix del Martedì

Giovedi alle ore 17:00 Torneo Simultaneo Light collegato al Grand Prix del Giovedì

Venerdì alle ore 17:00 Torneo Simultaneo Flat collegato al Grand Prix del Venerdì

   

Vetrina  

Rubrica  curata dal maestro di bridge Antoncarlo Di Tucci e illustrata da Carlo Masala. Gli articoli, che saranno pubblicati con cadenza mensile, avranno come oggetto tecnica di bridge, aneddotica e quant’ altro.
L’ Associazione Bridge Quartu ringrazia affettuosamente Antoncarlo e Carlo per questa piacevole e divertente parentesi.

 

 

 

libro.jpg

Una raccolta di utili suggerimenti, forniti mediante il commento di smazzate realmente giocate, e di divertenti curiosità e aneddoti raccontati con spirito e passione da un insegnante di bridge. Una carrellata di colpi interessanti analizzati dall’ autore con competenza e chiarezza con una particolare predilezione per i giocatori sardi.
Di Antoncarlo Di Tucci

   

Visite di idoneità agonistica  

   
8° TORNEO DI NOVEMBRE

GRANDISSIMA PROVA DI CHICCO E NELLO Gli allievi Chicco Deiana e Nello Pischedda, mettono in riga tu [ ... ]

Leggi
7° TORNEO DI NOVEMBRE

NINO E FRANCO IN N/S GHIGO E WILLIAM IN E/W Tornano alla vittoria Nino Cossu e Franco Romagnoli, pr [ ... ]

Leggi
6° TORNEO DI NOVEMBRE

ANGELINO E DENISE PRIMI IN ITALIA Ancora una volta la classifica nazionale ci presenta piacevolissi [ ... ]

Leggi
Altri articoli Grand Prix
© Webmaster RACas